Chè mi piaci, e non da morire ma da vivere un sacco.   quantavitainsiemeate
Anonimo asked: Ti odio

sono così cattiva? 

Anonimo asked: Quanto è bella la tua pagina.

dolcezze 

Anonimo asked: Lui è sempre li, al banco dietro di me. In compagnia della sua bellezza. E ogni volta che mi parla io svengo.

"Accadono giorni in cui viene da sperarci un po’ di più,
e anche se son rari,
in quei giorni lì
ho gli occhi lucidi e il cuore che batte forte forte e vorrei tanto
ma proprio tanto
che tu riuscissi a sentirlo.”
— quantavitainsiemeate
Anonimo asked: Te bacialo, dicono. E se poi non mi vuole? E se poi si scansa? E se mi sono solo fatta un film su di noi? E se non gli piaccio affatto? E se siamo veramente solo amici? Bacialo, mi dicono. Ma io non mi so buttare, io ho già preso abbastanza botte.

le botte fanno male, ma anche i rimpianti daranno lo stesso dolore. 

Anonimo asked: Dio il tuo blog quanto é meraviglioso, i brividi. Vorrei conoscerti e dirti quanto ti ammiro. Sono curiosa, se ne hai voglia parlami del tuo lui, dei tuoi sogni, di te.

Delicata, con una voglia matta di amore e carezze. 

Tu mi hai resa felice. 

sonouncuoredighiaccio asked: Come si fa a capire se una persona ti piace veramente?

guardi i suoi occhi, le sue braccia, le sue mani, i suoi capelli, i suoi modi di fare, di pensare, di vestire, le smorfie che fa, il cibo che preferisce, le canzoni che ascolta, le sue abitudini, il suo sorriso, i suo difetti 

e pensi che va bene così, che per te va benissimo così. 

Anonimo asked: Sei susanna casciani? :)

vorrei avere un cuore come il suo

questo si. 

c’è il sole oggi, e fa abbastanza caldo, così potrei andare al mare chè da casa mia sembra calmissimo, e chiaro, per niente arrabbiato. Se ti va potremmo andarci insieme, a lasciare sulla sabbia le nostre impronte, a bagnarci i piedi, a sorridere perchè ti sei accorto che ci sono due come noi che passeggiano, e che ce la fanno, ad amarsi. Parliamo di altro, ma no, continuo a guardarti, e mentre ti guardo penso a quanto sono dolci le smorfie che fai, a quanto mi piace la tua voce, e le volte in cui dici qualcosa, anche la parola ‘mare’ detta da te, è più bella. Ti guardo e mi innamoro delle tue braccia, son troppo grandi, per braccia piccine e delicate come le mie.

Ti guardo e invece sono a casa, e tu non ci sei, tranne che nei pensieri, tranne che nella foto in cui sorridiamo, tranne che nei ricordi, tranne che nelle canzoni e nei libri. Vorrei averti qui. 

Anonimo asked: Continuo a leggere ciò che scrivi e piango. Mi ci rispecchio tantissimo.

mi fate esser felice. 

©